La Samp vince in rimonta

Parte subito forte il Sassuolo, che si chiude molto bene in difesa e riparte in velocità mettendo in difficoltà i padroni di casa specialmente sulle fasce. Al 3° Valeri ha una buona palla per sbloccare il risultato, ma il suo colpo di testa finisce di poco alto sulla traversa. La Sampdoria prova a reagire, ma fatica a trovare spazi in avanti, con tutto il Sassuolo che ripiega in difesa asfissiando la manovra dei liguri, che riescono a rendersi pericolosi solo con Pozzi, bravo a controllare spalle alla porta e girare a rete. La Samp dopo il quarto d’ora inizia a crescere e prendere il possesso del campo, senza tuttavia andare vicina al vantaggio e scontrandosi contro l’attenta retroguardia emiliana, che può contare anche sul supporto del mediano Cofie che spesso si trasforma in centrale aggiunto. La gara scorre liscia fino alla mezzora quando Boakye conquista un rigore per il Sassuolo su un’uscita avventata di Da Costa. Dagli undici metri Sansone però spreca facendosi parare la conclusione da Da Costa. Il vantaggio viene rimandato solo di pochi minuti: al 34° Missiroli di testa su azione d’angolo colpisce bene, ma debolmente, con Pozzi e Da Costa che si disturbano a vicenda non riuscendo ad allontanare il pallone sulla linea di porta, con la sfera che si infila in rete dopo una carambola per il vantaggio emiliano. La risposta della Sampdoria arriva nel finale di primo tempo con un colpo di testa di Munari controllato male da Pomini – ostacolato da un compagno – su cui poi né Pozzi né Gastaledelo riescono ad intervenire in maniera decisa. Il gol è nell’aria e arriva allo scadere con Eder bravo ad approfittare di un errore di Piccioni, che anticipa Pomini su un cross, mettendo in rete di testa a porta sguarnita.

La Samp nella ripresa attacca a testa bassa alla ricerca del vantaggio, ma non trova gli spazi giusti per affondare i colpi. Al 55° però Eder riesce a sfuggire a Cofie sulla fascia per mettere in mezzo un pallone invitante su cui Pozzi arriva con tempismo perfetto mettendo alle spalle di Pomini di testa. La Samp continua a crescere e spingere anche dopo il vantaggio, con il Sassuolo che fatica a riorganizzarsi e rischia di subire anche il terzo gol, che non arriva anche per la bravura di Pomini. Al 61° il neo entrato Juan Antonio ad avere una buona palla per chiudere la gara, ma l’argentino è troppo egoista e calcia di prima intenzione a lato anziché servire Pozzi libero sul secondo palo. I liguri restano comunque stabilmente in avanti, con il Sassuolo che non riesce a ripartire come fatto nella prima frazione e soffre la pressione degli avversari in mezzo al campo. La gara regala pochi brividi nel finale con il Sassuolo che prova il colpo di coda nei minuti finali senza però avere la forza e la lucidità necessarie per far male. Finisce con la Samp che porta a casa un successo importante in vista della gara di ritorno che si giocherà a Modena il due giugno, dove ai liguri basterà anche un pari per qualificarsi alla finale dei play off.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...